News

Un filo diretto con la redazione.

Puoi trovare le notizie sull'uscita dei nuovi corsi e altre informazioni utili

25-11-2021
Perché seguire questo corso FAD ECM sull'uso dell'ecg nelle dispnee L'elettrocardiogramma può aiutare nell'indirizzare alla diagnosi in caso di dispnea del lavoratore. Questo corso in medicina del lavoro fornisce gli elementi di base e analizza tre casi clinici emblematici nei quali l'ecg risulta di fondamentale importanza. Che cosa imparerai seguendo questo corso FAD ECM Nel corso vengono presentati casi di pratica quotidiana, in particolare si acquisiranno le conoscenze essenziali sull'uso dell'elettrocardiogramma nei casi di fibrillazione atriale, tromboembolia polmonare e pericardite. A chi è dedicato questo corso FAD ECM Questo corso FAD ECM è dedicato espressamente ai medici del lavoro che spesso devono valutare un elettrocardiogramma all'interno di un quadro clinico più ampio. E' comunque utile per tutti i medici che vogliano acquisire informazioni sui casi clinici cardiovascolari affrontati. Che cosa comprende il corso FAD ECMIl corso FAD ECM comprende un agile dossier composto da tre casi di pratica quotidiana in cui tre lavoratori con dispnea giungono a visita dal medico competente.Dopo ogni caso viene riportato un approfondimento che sintetizza quanto noto in letteratura scientifica sull'argomento.Ogni affermazione è sostenuta da un riferimento bibliografico, riportato al piede, per ampliare le proprie conoscenze.Oltre al dossier è presente un questionario ECM randomizzato (con soglia di superamento al 75% delle risposte corrette) e un questionario di gradimento con possibilità anche di lasciare commenti in aperto sul corso FAD ECM.
11-11-2021
Perché seguire questo corso FAD ECM sulla insufficienza renale cronicaQuesto corso FAD ECM affronta uno dei problemi di frequente riscontro nell'attività clinica quotidiana, specie del paziente anziano: l'insufficienza renale cronica.Nell’insufficienza renale cronica, i reni perdono progressivamente la capacità di mantenere l’omeostasi idroelettrolitica, di concentrare l’urina, di eliminare fosforo, acidi e potassio in eccesso e di produrre eritropoietina.Che cosa imparerai seguendo questo corso FAD ECMIl NICE britannico ha pubblicato le linee guida aggiornate sulla gestione dell’insufficienza renale cronica sia dal punto di vista diagnostico (tempistica e importanza di esami di laboratorio, ecografia, scintigrafia e biopsia) sia dal punto di vista delle indicazioni sullo stile di vita e farmacologiche (terapia della condizione causale, controllo dei liquidi, degli elettroliti, della pressione arteriosa e dell’anemia), nel tentativo di ritardare l’insufficienza terminale che richiede la dialisi o il trapianto di rene.Al termine del corso avrai quindi acquisito i principi di base della gestione dell'insufficienza renale cronica aggiornati a oggi.A chi è dedicato questo corso FAD ECMQuesto corso FAD ECM è dedicato esplicitamente ai medici che spesso hanno a che fare con pazienti con insufficienza renale cronica, indipendentemente dalla loro specializzazione, ma è aperto anche a tutti gli altri operatori sanitari che vogliano acquisire conoscenze e competenze per questi pazienti.Che cosa comprende il corso FAD ECMIl corso FAD ECM comprende un agile dossier composto da tre casi di pratica quotidiana in cui tre pazienti con insufficienza renale cronica hanno problemi diversi di inquadramento e gestione.Dopo ogni caso viene riportato un approfondimento che sintetizza quanto noto in letteratura scientifica sull'argomento.Ogni affermazione è sostenuta da un riferimento bibliografico, riportato al piede, per ampliare le proprie conoscenze.Oltre al dossier è presente un questionario ECM randomizzato (con soglia di superamento al 75% delle risposte corrette) e un questionario di gradimento con possibilità anche di lasciare commenti in aperto sul corso FAD ECM.
10-11-2021
 Questo corso FAD è un approfondimento del corso Come parlare con una persona con demenza ed è centrato sull'importanza del comunicare con l'anziano smemorato e disorientato anche attraverso il linguaggio non verbale. Con il progredire della demenza è sempre più difficile capire e farsi capire. Le parole perdono la funzione comunicativa, l'anziano smemorato sembra vivere in un suo mondo possibile distante e diverso dal nostro. Si crea uno stato di incomunicabilità che crea disagio, questo corso FAD si occupa di come comunicare con l'anziano con demenza, per offrire una via di uscita felice a una situazione infelice. Il corso presenta le tecniche dell'Approccio Capacitate per poter comunicare con l'anziano con demenza, il corso FAD affronta i seguenti temi:La competenza a parlare e la competenza a comunicareLa comunicazione dall'operatore all'anziano smemorato e disorientatoLa comunicazione multicanaleLa comunicazione dall'anziano smemorato e disorientato all'operatoreRiconoscere l'intenzione a comunicareComunicazione e dialoghiNel dossier sono presentati e commentati numerosi esempi di conversazioni con l'anziano smemorato, per ogni dialogo vengono messe in luce le tecniche dell'Approccio Capacitante per rendere il dialogo soddisfacente per entrambi gli interlocutori.  IL CORSO E' IN OFFERTA A 10,00 EURO INVECE DI 20,00 EURO. PER VISUALIZZARE L'OFFERTA OCCORRE ACCEDERE ALLA PIATTAFORMA CON ID E PIN
10-11-2021
Questo corso FAD è un approfondimento del corso "Come parlare con una persona con demenza" ed è centrato sull'importanza del comunicare con l'anziano smemorato e disorientato anche attraverso il linguaggio non verbale.Con il progredire della demenza è sempre più difficile capire e farsi capire. Le parole perdono la funzione comunicativa, l'anziano smemorato sembra vivere in un suo mondo possibile distante e diverso dal nostro. Si crea uno stato di incomunicabilità che crea disagio, questo corso FAD si occupa di come comunicare con l'anziano con demenza, per offrire una via di uscita felice a una situazione infelice. Il corso presenta le tecniche dell'Approccio Capacitate per poter comunicare con l'anziano con demenza, il corso FAD affronta i seguenti temi:La competenza a parlare e la competenza a comunicareLa comunicazione dall'operatore all'anziano smemorato e disorientatoLa comunicazione multicanaleLa comunicazione dall'anziano smemorato e disorientato all'operatoreRiconoscere l'intenzione a comunicareComunicazione e dialoghiNel dossier sono presentati e commentati numerosi esempi di conversazioni con l'anziano smemorato, per ogni dialogo vengono messe in luce le tecniche dell'Approccio Capacitante per rendere il dialogo soddisfacente per entrambi gli interlocutori. IL CORSO E' IN OFFERTA A 15,00 EURO INVECE DI 30,00 EURO. PER VISUALIZZARE L'OFFERTA OCCORRE ACCEDERE ALLA PIATTAFORMA CON ID E PIN
08-11-2021
Perché seguire questo corso FAD ECM sulla vaccinazione anti COVID-19Questo corso FAD ECM fornisce tutti gli elementi per consigliare la donna in gravidanza o in allattamento sulla opportunità della vaccinazione anti COVID-19. Nei primi mesi di disponibilità del vaccino (inizio 2021), secondo il principio di cautela, donne incinta e in allattamento erano state escluse dalla campagna vaccinale ma i dati successivi raccolti sul campo hanno dimostrato l'importanza della vaccinazione anche in queste categorie a fronte dei rischi molto ridotti legati al vaccino. Che cosa imparerai seguendo questo corsoIl corso FAD ECM attraverso tre casi di pratica clinica affronta la situazione della donna che sta cercando un figlio con le pratiche di fecondazione assistita, la situazione di una donna gravida e quella della donna che sta allattando al seno, fornendo le informazioni evidence based per dare nella propria attività quotidiana indicazioni appropriate (anche sul piano della comunicazione) sull'uso del vaccino anti COVID-19. A chi è dedicato questo corsoQuesto corso FAD ECM, aperto a tutti gli operatori sanitari vista la rilevanza del tema, è però particolarmente adatto per i professionisti della salute (ostetriche, ginecologi, infermieri pediatrici, educatori professionali) a stretto contatto con le donne in cerca di un figlio, in gravidanza o in allattamento per poter dare un consiglio sulla vaccinazione anti COVID-19. Che cosa comprende il corsoIl corso FAD ECM comprende un agile dossier composto da tre casi di pratica quotidiana in cui protagonisti sono la donna e gli operatori sanitari. Dopo ogni caso viene riportato un approfondimento che sintetizza quanto noto in letteratura scientifica sull'argomento. Ogni affermazione è sostenuta da un riferimento bibliografico, riportato al piede, per ampliare le proprie conoscenze. Oltre al dossier è presente un questionario ECM randomizzato con soglia di superamento al 75% delle risposte corrette) e un questionario di gradimento con possibilità anche di lasciare commenti in aperto sul corso FAD ECM.
01-11-2021
Perché seguire questo corso FAD ECM sull'uso dell'ecg nelle sincopiL'elettrocardiogramma può aiutare nell'indirizzare alla diagnosi in caso di sincope del lavoratore. Questo corso in medicina del lavoro fornisce gli elementi di base e analizza tre casi clinici emblematici nei quali l'ecg risulta di fondamentale importanza. Che cosa imparerai seguendo questo corso FAD ECM Nel corso vengono presentati casi di pratica quotidiana, in particolare si acquisiranno le conoscenze essenziali sull'uso dell'elettrocardiogramma nei casi di sincope, analizzandone le cause. A chi è dedicato questo corso FAD ECM Questo corso FAD ECM è dedicato espressamente ai medici del lavoro che spesso devono valutare un elettrocardiogramma all'interno di un quadro clinico più ampio. E' comunque utile per tutti i medici che vogliano acquisire informazioni sui casi clinici di sincope. Che cosa comprende il corso FAD ECMIl corso FAD ECM comprende un agile dossier composto da tre casi di pratica quotidiana in cui tre lavoratori con sincope giungono all'attenzione del medico competente. Dopo ogni caso viene riportato un approfondimento che sintetizza quanto noto in letteratura scientifica sull'argomento. Ogni affermazione è sostenuta da un riferimento bibliografico, riportato al piede, per ampliare le proprie conoscenze. Oltre al dossier è presente un questionario ECM randomizzato (con soglia di superamento al 75% delle risposte corrette) e un questionario di gradimento con possibilità anche di lasciare commenti in aperto sul corso FAD ECM.
23-10-2021
Il corso, accreditato dal CNF, analizza il tema della pensione di invalidità, prendendo in esame:  la decorrenza e i requisitii principi fondantila posizione reddituale del professionistal'accertamento dello stato di invaliditàla revisione e la revoca della pensione di invaliditàla modalità di calcolo della pensione di invaliditàla trasformazione in altra pensione
15-10-2021
Perché seguire questo corso FAD ECM sui conflitti d'interesse in medicinaIn Italia nessuno se ne occupa, nel mondo anglosassone sono uno dei temi più caldi e importanti nelle professioni sanitarie: sono i conflitti d'interesse in medicina. Che cosa sono e come si manifestano i conflitti d'interesse? Possono modificare in qualche modo i risultati delle ricerche a favore dei farmaci che vengono sperimentati? Possono modificare il comportamento dei medici durante la prescrizione di un farmaco?Sono solo alcune delle domande che trovano risposta in questo corso FAD, primo e unico nel suo genere in ItaliaChe cosa imparerai seguendo questo corso FAD ECMIl corso racconta quanto è emerso ed emerge dalla letteratura scientifica su questo tema, affrontandolo in maniera tale che al suo termine cambierà il vostro modo di vedere le cose. La sensibilità sui conflitti d'interesse rientra nel campo della deontologia, essere consapevoli della loro esistenza e delle possibili conseguenze è fondamentale per tutti coloro che lavorano in sanità, a contatto con i malati o nei laboratori di ricerca.Grazie a numerosi esempi pratici si potrà entrare in un mondo da pochi conosciuto che deve essere portato alla luce in modo che tutto sia trasparente: i conflitti d'interesse non si possono eliminare, ma si possono e si devono rendere pubblici.A chi è dedicato questo corso FAD ECMQuesto corso FAD ECM è dedicato a tutti gli operatori sanitari che possono trovare nel dossier, che può essere stampato e conservato, una guida unica nel suo genere al mondo reale dei conflitti d'interesse in medicina.Che cosa comprende il corso FAD ECMIl corso FAD ECM comprende un dossier sui conflitti d'interesse in medicina e nella ricerca biomedica, che affronta a 360 gradi il tema fornendo numerosi riferimenti bibliografici utili per chi voglia approfondire.Oltre al dossier è presente un questionario ECM randomizzato (con soglia di superamento al 75% delle risposte corrette) e un questionario di gradimento con possibilità di lasciare commenti in aperto sul corso.
10-09-2021
E' un approfondimento del corso Introduzione all'Approccio Capacitante ed è centrato sull'importanza del linguaggio verbale nell'anziano smemorato e disorientato. Il linguaggio verbale è una delle espressioni più alte dell'essere persona ed è fondamentale cercare di tenere viva questa competenza il più a lungo possibile nell'anziano con demenza. Il corso presenta le tecniche dell'Approccio Capacitate per poter parlare con l'anziano smemorato rendendo la conversazione serena e appagante per entrambi gli interlocutori.Il corso affronta i seguenti temi:L'evoluzione dei disturbi del linguaggioLe tre funzioni della parolaLa dissociazione tra parlare e comunicareLe tecniche capacitanti Nel dossier sono presentati e commentati numerosi esempi di conversazioni con l'anziano smemorato, per ogni dialogo vengono messe in luce le tecniche dell'Approccio Capacitante per rendere il dialogo soddisfacente per entrambi gli interlocutori. IL CORSO E' IN OFFERTA A 15,00 EURO INVECE DI 30,00 EURO. PER VISUALIZZARE L'OFFERTA OCCORRE ACCEDERE ALLA PIATTAFORMA CON ID E PIN
10-09-2021
Il corso (non ECM) è un approfondimento del corso Introduzione all'Approccio Capacitante ed è centrato sull'importanza del linguaggio verbale nell'anziano smemorato e disorientato.   Il linguaggio verbale è una delle espressioni più alte dell'essere persona ed è fondamentale cercare di tenere viva questa competenza il più a lungo possibile nell'anziano con demenza.   Il corso presenta le tecniche dell'Approccio Capacitate per poter parlare con l'anziano smemorato rendendo la conversazione serena e appagante per entrambi gli interlocutori. Il corso affronta i seguenti temi: L'evoluzione dei disturbi del linguaggio Le tre funzioni della parola La dissociazione tra parlare e comunicare Le tecniche capacitanti   Nel dossier sono presentati e commentati numerosi esempi di conversazioni con l'anziano smemorato, per ogni dialogo vengono messe in luce le tecniche dell'Approccio Capacitante per rendere il dialogo soddisfacente per entrambi gli interlocutori. IL CORSO E' IN OFFERTA A 10,00 EURO INVECE DI 20,00 EURO. PER VISUALIZZARE L'OFFERTA OCCORRE ACCEDERE ALLA PIATTAFORMA CON ID E PIN
06-09-2021
La fertilità è una componente importante della vita del singolo, delle famiglie e delle comunità. Nel secolo scorso la possibilità di regolare la fertilità ha consentito una maggiore emancipazione delle donne e ha favorito lo sviluppo di molti Paesi. Se da una parte nello scorso secolo si sono ampliate le possibilità contraccettive dall’altra è emerso il tema dell’impossibilità di avere figli da parte di molte coppie. I professionisti sanitari devono essere in grado di orientare correttamente, con gradualità e senza medicalizzazioni eccessive le coppie con problemi di fertilità. Il corso prende in esame: gli elementi che possono interferire sulla fertilità le cause dell'infertilità le patologie che possono ridurre la fertilità l'iter diagnostico della coppia la procreazione medicalmente assistita (PMA)
31-07-2021
Perché seguire questo corso FAD ECM sull'anafilassiL'anafilassi è un evento raro, ma quando si verifica impone un intervento tanto rapido quanto efficace in quanto è a rischio la vita del paziente. L'argomento è di attualità per quanto emerso con la vaccinazione anti COVID-19 e i casi segnalati alla Rete Nazionale di Farmacovigilanza, ma molte sono le possibili cause che bisogna identificare soprattutto per porre in atto una adeguata strategia preventiva una volta risolto il primo episodio acuto.Che cosa imparerai seguendo questo corso FAD ECMIl corso, realizzato insieme all'Ordine dei Medici chirurghi e degli Odontoiatri di Milano, vuole fornire uno strumento agile e pratico su un tema di interesse trasversale e affronta, attraverso alcuni casi clinici esemplificativi, diversi aspetti, tra cui:la fisiopatologia delle reazioni allergiche sistemiche acutei fattori di rischio e la raccolta dell’anamnesi per stabilire il rischio individualele Manifestazioni cliniche dell’anafilassila diagnosi e la diagnosi differenziale con altre manifestazioni acute con coinvolgimento multisistemico e/o perdita di coscienzai principi della gestione in emergenza.A chi è dedicato questo corso FAD ECMIl corso, rivolto in prima istanza ai medici, è aperto però a tutti gli operatori sanitari che possono trovarsi a dover affrontare una situazione d'emergenza quale uno shock anafilattico. E' fondamentale sapere come comportarsi in queste circostanze.Che cosa comprende il corso FAD ECMIl corso FAD ECM comprende un dossier sviluppato attorno a tre casi di pratica clinica. Al termine di ciascun caso si trova un approfondimento che chiarisce quanto accaduto nel caso e fornisce i riferimenti bibliografici puntuali per gli approfondimenti.Oltre al dossier è presente un questionario ECM randomizzato (con soglia di superamento al 75% delle risposte corrette) e un questionario di gradimento con possibilità di lasciare commenti in aperto sul corso.
24-07-2021
 Il corso, accreditato dal CNF, analizza il tema dell'amministrazione di sostegno e il consenso alla vaccinazione COVID-19, prendendo in esame il Decreto Legge 5.1.2021 n.1 e la Legge del 9 gennaio 2004 n.6. In particolare sono affrontati i seguenti temi:la capacità giuridica e la capacità di agireinterdizione, inabilitazione, amministrazione di sostegnopersona incapace e consenso alla vaccinazione anti COVID 
17-07-2021
Il corso, accreditato dal CNF, analizza il tema dell'amministrazione di sostegno e il consenso alla vaccinazione COVID-19, prendendo in esame il Decreto Legge 5.1.2021 n.1 e la Legge del 9 gennaio 2004 n.6.In particolare sono affrontati i seguenti temi:la capacità giuridica e la capacità di agireinterdizione, inabilitazione, amministrazione di sostegnopersona incapace e consenso alla vaccinazione anti COVID-19
16-07-2021
Questo corso, realizzato dalla Commissione Albo Nazionale Logopedisti insieme al provider ECM Zadig, è riservato ai componenti delle Commissioni d’Albo e dei Consigli Direttivi degli Ordini dei Logopedisti. La funzione di rappresentanza istituzionale necessita di una formazione che affronti vari temi: dal diritto amministrativo, dalla legislazione e tutela professionale, alla formazione di base e post base, all’Educazione Continua in Medicina, all’etica e alla deontologia nonché alle strategie del lavoro in team e alle relazioni efficaci per una corretta gestione degli Albi e degli Ordini Provinciali e Interprovinciali della FNO TSRM e PSTRP.La formazione è centrata su 5 moduli (di cui 3 webinar) con propedeuticità progressiva, caratterizzati ciascuno da materiali informativi e relativi questionari a risposta multipla. La partenza è prevista per il 16 luglio 2021 con il primo webinar, i moduli verranno implementati via via e saranno comunque tutti disponibili entro l'autunno 2021.
10-07-2021
Genet è una rete di medici genetisti che propone una nuova sinergia tra le specialità cliniche, la genetica medica e di laboratorioLa presenza sempre più massiccia e trasversale della genetica medica e di laboratorio nella quotidianità ambulatoriale dei diversi specialisti impone un cambio di paradigma nell’affrontare i percorsi di diagnosi genetica dei propri pazienti.Vi è la necessità di conoscere e governare le nuove tecnologie di indagine del genoma (NGS), conoscere a fondo le potenzialità diagnostiche d i limiti per le forme rare e meno rare, l’estensione delle indagini alla famiglia, l’impostazione di follow-up mirati.Questi obiettivi si possono raggiungere solo se si realizza una maggiore collaborazione tra lo specialista di branca, lo specialista in genetica medica e gli specialisti di laboratorio, che è garanzia della appropriatezza del interno percorso.Tra gli obiettivi del network c'è la formazione specialistica e multidisciplinare sulla genetica. Questo è il secondo corso FAD di Genet, dedicato alla gestione delle gravidanze con malformazioni fetali.  
01-07-2021
Perché seguire questo corso FAD ECM sull'uso della spirometria in medicina del lavoroLa spirometria è un esame strumentale quanto mai utile per il medico del lavoro, fattibile senza troppe difficoltà anche in azienda, almeno per i controlli di primo livello.Questo corso in medicina del lavoro fornisce gli elementi di base e analizza tre casi clinici emblematici nei quali la spirometria risulta di fondamentale importanza.Che cosa imparerai seguendo questo corso FAD ECMQuesto corso illustra le modalità di effettuazione, i valori di normalità, l'interpretazione dei risultati (con immagini di casi reali), fornisce informazioni diagnostiche e le indicazioni che emergono dai diversi quadri bronchiali ostruttivi, restrittivi o misti. A chi è dedicato questo corso FAD ECMQuesto corso FAD ECM è dedicato espressamente ai medici del lavoro che utilizzano la spirometria o che devono interpretarne i risultati. E' comunque utile per tutti i medici che vogliano acquisire informazioni su uso e valutazione della spirometria. Che cosa comprende il corso FAD ECMIl corso FAD ECM comprende un agile dossier composto da tre casi di pratica quotidiana in cui tre lavoratori giungono a visita dal medico competente.Dopo ogni caso viene riportato un approfondimento che sintetizza quanto noto in letteratura scientifica sull'argomento.Ogni affermazione è sostenuta da un riferimento bibliografico, riportato al piede, per ampliare le proprie conoscenze.Oltre al dossier è presente un questionario ECM randomizzato (con soglia di superamento al 75% delle risposte corrette) e un questionario di gradimento con possibilità anche di lasciare commenti in aperto sul corso FAD ECM.  
30-06-2021
Questo corso di formazione a distanza è stato realizzato nell’ambito del “Programma GenitoriPiù - coordinamento promozione della salute materno-infantile” in collaborazione con l’Istituto Superiore di Sanità, all’interno dei Progetti CCM “Sistema di sorveglianza sui determinanti di salute nella prima infanzia” ed “Equity audit nei Piani Regionali di Prevenzione in Italia”.Il “Sistema di sorveglianza sui determinanti di salute nella prima infanzia” è un nuovo sistema di sorveglianza promosso dal Ministero della Salute e coordinato dall'ISS (DPCM 3 marzo 2017), che si aggiunge ai sistemi di sorveglianza di popolazione esistenti (OKkio alla Salute, HBSC, Passi e Passi d’argento) e che raccoglie dati sulla salute dei bambini tra 0 e 2 anni.I determinanti indagati dalla sorveglianza sono quelli ritenuti oggi prioritari in base alle migliori evidenze disponibili e pertanto inclusi nel Programma “GenitoriPiù” (inserito nel Piano regionale della prevenzione della Regione Veneto 2014-2018 e coordinato dall’Azienda Ulss9 Scaligera).La FAD propone un percorso formativo basato sulle tematiche del Programma “GenitoriPiù” e coerente con il mandato dei due progetti CCM sopracitati. Inoltre si propone di promuovere una visione culturale comune, in un’ottica di empowerment, per tutti gli operatori che, sul territorio nazionale, a diverso titolo sono dedicati alla prevenzione e alla promozione della salute nella prima infanzia, dal periodo preconcezionale ai primi anni di vita.Si tratta di un obiettivo strategico della politica sanitaria regionale e nazionale e uno strumento cruciale da perseguire in maniera consapevole da parte di operatori, famiglie e comunità.Gli obiettivi formativi in sintesi sono:- aumentare le conoscenze sui determinati di salute GenitoriPiù (con particolare interesse a genitorialità, sorveglianza nella fascia di età 0-2 anni, counselling e disuguaglianze in salute) degli operatori sanitari e sociosanitari del percorso nascita- fornire agli operatori sociosanitari gli strumenti necessari per informare e sostenere i genitori con consigli appropriati sui determinanti di salute- rendere coerente e omogenea l’informazione relativa ai comportamenti di salute da parte di operatori con diverse competenze, professionalità e provenienza di contesto lavorativo che, a vario titolo, vengono a contatto con la coppia genitoriale e il bambino in diversi momenti e setting.Il corso è aperto agli operatori sanitari di ASL, Aziende ospedaliere e IRCCS della Regione Veneto.Per informazioni sul corso e sui suoi contenuti, contattare: genitoripiu@aulss9.veneto.itPer problemi tecnici contattare: gestione@saepe.it
30-06-2021
Questo corso di formazione a distanza è stato realizzato nell’ambito del “Programma GenitoriPiù - coordinamento promozione della salute materno-infantile” in collaborazione con l’Istituto Superiore di Sanità, all’interno dei Progetti CCM “Sistema di sorveglianza sui determinanti di salute nella prima infanzia” ed “Equity audit nei Piani Regionali di Prevenzione in Italia”.Il “Sistema di sorveglianza sui determinanti di salute nella prima infanzia” è un nuovo sistema di sorveglianza promosso dal Ministero della Salute e coordinato dall'ISS (DPCM 3 marzo 2017), che si aggiunge ai sistemi di sorveglianza di popolazione esistenti (OKkio alla Salute, HBSC, Passi e Passi d’argento) e che raccoglie dati sulla salute dei bambini tra 0 e 2 anni.I determinanti indagati dalla sorveglianza sono quelli ritenuti oggi prioritari in base alle migliori evidenze disponibili e pertanto inclusi nel Programma “GenitoriPiù” (inserito nel Piano regionale della prevenzione della Regione Veneto 2014-2018 e coordinato dall’Azienda Ulss9 Scaligera).La FAD propone un percorso formativo basato sulle tematiche del Programma “GenitoriPiù” e coerente con il mandato dei due progetti CCM sopracitati. Inoltre si propone di promuovere una visione culturale comune, in un’ottica di empowerment, per tutti gli operatori che, sul territorio nazionale, a diverso titolo sono dedicati alla prevenzione e alla promozione della salute nella prima infanzia, dal periodo preconcezionale ai primi anni di vita.Si tratta di un obiettivo strategico della politica sanitaria regionale e nazionale e uno strumento cruciale da perseguire in maniera consapevole da parte di operatori, famiglie e comunità.Gli obiettivi formativi in sintesi sono:- aumentare le conoscenze sui determinati di salute GenitoriPiù (con particolare interesse a genitorialità, sorveglianza nella fascia di età 0-2 anni, counselling e disuguaglianze in salute) degli operatori sanitari e sociosanitari del percorso nascita- fornire agli operatori sociosanitari gli strumenti necessari per informare e sostenere i genitori con consigli appropriati sui determinanti di salute- rendere coerente e omogenea l’informazione relativa ai comportamenti di salute da parte di operatori con diverse competenze, professionalità e provenienza di contesto lavorativo che, a vario titolo, vengono a contatto con la coppia genitoriale e il bambino in diversi momenti e setting.Il corso è aperto agli assistenti sociali di ASL, Aziende ospedaliere e IRCCS della Regione Veneto.Per informazioni sul corso e sui suoi contenuti, contattare: genitoripiu@aulss9.veneto.itPer problemi tecnici contattare: gestione@saepe.it 
07-06-2021
Perché seguire questo corso FAD ECM sulla telemedicinaGrazie a una partnership tra il provider nazionale ECM Zadig e l'Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri è stato possibile realizzare questo corso sulla telemedicina, il primo del genere in Italia, che mira a far conoscere i principi e le modalità di applicazione della telemedicina, partendo da quanto accaduto durante la pandemia e aprendo lo sguardo verso le applicazioni future. La telemedicina sarà sempre più diffusa e ogni operatore sanitario dovrà conoscerne l'utilizzo, i vantaggi e i limiti. Che cosa imparerai seguendo questo corsoIl corso unisce la parte teorica, indispensabile considerata la gran confusione che c'è al momento anche in termini di definizione di telemedicina e delle sue applicazioni, alla parte operativa con esempi di utilizzo degli strumenti, raccomandazioni, prove di efficacia pubblicate in letteratura scientifica, consigli e riferimenti alla normativa vigente, compresi i delicati aspetti della privacy che devono essere conosciuti e applicati qualora si voglia praticare in maniera corretta la telemedicina. A chi è dedicato questo corsoQuesto corso FAD ECM è dedicato a tutti gli operatori sanitari che possono trovare nel dossier, che può essere stampato e conservato, una guida completa sulla telemedicina che sempre più spazio avrà nell'attività clinica quotidiana. Che cosa comprende il corso FAD ECMIl corso FAD ECM comprende un dossier sulla telemedicina, che affronta a 360 gradi il tema fornendo numerosi riferimenti bibliografici utili per chi voglia approfondire.Oltre al dossier sono presenti tre casi ECM di pratica clinica quotidiana che esemplificano quanto riportato nel dossier e consentono di confrontarsi con situazioni della realtà. Chiudono il corso un questionario ECM randomizzato (con soglia di superamento al 75% delle risposte corrette) e un questionario di gradimento con possibilità di lasciare commenti in aperto.  
01-06-2021
Il corso, accreditato dal CNF, tratta un argomento di previdenza forense e rientra quindi tra le materie obbligatorie. Il corso prende in esame i seguenti temi: La natura dei contributi nel mondo forense: soggettivo e integrativoI principi che regolano la contribuzione nel mondo forenseIl versamento parziale e irregolare dei contributi ai fini del calcolo dell'anzianità contributivaIl trattamento dei contributi previdenziali versati indebitamenteLa cancellazione dell'avvocato dall'Albo e la conseguente ridistribuzione dei contributi versati 
12-05-2021
 Il corso, accreditato dal CNF, tratta un argomento di previdenza forense e rientra quindi tra le materie obbligatorie. Il corso prende in esame i seguenti temi: La pensione di reversibilità e gli altri trattamenti previdenziali spettanti ai superstiti I trattamenti previdenziali nel mondo forense Trattamenti previdenziali in caso di decesso di avvocati e notai: analogie e differenze
12-05-2021
Perché seguire questo corso FAD ECM sulla radioprotezione Il decreto legislativo n. 101 del 31 luglio 2020 (attuazione della direttiva 2013/59/Euratom e riordino della normativa di settore) stabilisce che i crediti ECM in materia di radioprotezione devono “rappresentare almeno il 10 per cento dei crediti complessivi previsti nel triennio per i medici specialisti, i medici di medicina generale, i pediatri di famiglia, i tecnici sanitari di radiologia medica, gli infermieri e gli infermieri pediatrici, e almeno il 15 per cento dei crediti complessivi previsti nel triennio per gli specialisti in fisica medica e per i medici specialisti e gli odontoiatri che svolgono attività complementare”. Che cosa imparerai seguendo questo corso Oltre il 95% dell’esposizione alle radiazioni ionizzanti causata da attività umane è dovuto all’uso delle radiazioni in applicazioni mediche, ciò significa che l’importanza della radioprotezione non riguarda solo gli specialisti più direttamente coinvolti nell’impiego delle radiazioni ionizzanti, ma anche tutti gli operatori sanitari che si trovino a stabilire l’indicazione o prescrivere un intervento di radiologia, radioterapia o medicina nucleare e che anche solo debbano comunicare le caratteristiche dell’intervento stesso. Al termine di questo corso si saranno acquisite le informazioni di base sul rischio legato alle radiazioni ionizzanti in diagnostica medica.   A chi è dedicato questo corso Il corso è rivolto a tutti gli operatori sanitari (vedi primo paragrafo) che devono ottemperare al debito formativo ECM stabilito dal decreto legislativo n. 101 del 31 luglio 2020. Che cosa comprende il corso Il corso FAD ECM comprende un agile dossier composto da tre casi di pratica quotidiana. Dopo ogni caso viene riportato un approfondimento che sintetizza quanto noto in letteratura scientifica sull'argomento. Ogni affermazione è sostenuta da un riferimento bibliografico, riportato al piede, per ampliare le proprie conoscenze. Oltre al dossier è presente un questionario ECM randomizzato (con soglia di superamento al 75% delle risposte corrette) e un questionario di gradimento con possibilità anche di lasciare commenti in aperto sul corso FAD ECM.    
10-05-2021
L’esposizione degli operatori sanitari al nuovo patogeno SARS-CoV-2 implica la necessità di adeguare l’analisi dei rischi professionali e la pianificazione delle misure di prevenzione e protezione all’attuale realtà lavorativa.Questo corso si propone di utilizzare i dati della letteratura medico-scientifica sui rischi da esposizione al nuovo patogeno e di inquadrarli nell’ambito della normativa (D.lgs. 9 aprile 2008).
06-05-2021
Il corso, accreditato dal CNF, tratta un argomento di previdenza forense e rientra quindi tra le materie obbligatorie. E' stata presa in esame la normativa generale e in particolare sono stati approfonditi i seguenti temi: Il congedo di maternità Il congedo di paternità I congedi parentali Il divieto di licenziamento della lavoratrice madre, le dimissioni e il diritto al rientro
01-05-2021
Perché seguire questo corso FAD ECM su COVID-19 in età pediatricaLa pandemia da SARS-CoV-2 sta avendo un importante impatto su tutta la popolazione, inclusa quella pediatrica. Se dal punto di vista clinico questa fascia d’età è stata interessata marginalmente da COVID-19, non si può dire altrettanto riguardo alle conseguenze psicologiche e comportamentali che non hanno risparmiato né bambini né adolescenti. Che cosa imparerai seguendo questo corso FAD ECM Il corso affronta la COVID-19 in età pediatrica, proponendosi come strumento utile per la diagnosi e la gestione dell’infezione da SARS-CoV-2 nei bambini sulla base delle prove della letteratura scientifica e dei documenti di indirizzo istituzionali. In particolare sono presi in esame gli aspetti epidemiologici, clinici, le conseguenze a lungo termine, incluse quelle psicologiche e comportamentali, i trattamenti disponibili e lo stato di avanzamento delle sperimentazioni pediatriche dei vaccini anti COVID-19. A chi è dedicato questo corso FAD ECMQuesto corso FAD ECM è dedicato a tutti gli operatori sanitari che hanno giornalmente a che fare con i pazienti in età pediatrica ma anche a coloro che, avendo figli, possono acquisire importanti nozioni su riconoscimento e gestione di COVID-19 in questa fascia d'età. Che cosa comprende il corso FAD ECMIl corso FAD ECM comprende un dossier evidence based in cui vengono raccolte le prove emerse a oggi in letteratura scientifica su COVID-19 in età pediatrica. Ogni affermazione è sostenuta da un riferimento bibliografico puntuale per poterne valutare la veridicità e approfondire l'argomento. Oltre al dossier è presente un questionario ECM randomizzato (con soglia di superamento al 75% delle risposte corrette) e un questionario di gradimento con possibilità anche di lasciare commenti in aperto sul corso FAD ECM.  
17-04-2021
Perché seguire questo corso FAD ECM sui farmaci per COVID-19 L'armamentario dei farmaci nella COVID-19 è andato via via mutando e chiarendosi. Sono stati provati e scartati col passere dei mesi molti farmaci e per altri invece si è capito quando e in che modo devono essere usati per averne un beneficio. L'approccio terapeutico alla malattia è molto diverso a seconda del contesto (la gestione del paziente al proprio domicilio piuttosto che in ospedale) e della gravità della malattia. Un esempio per tutti sono gli steroidi, efficaci nelle forme gravi con insufficienza respiratoria e addirittura dannosi nelle forme lievi. Questo corso, aggiornato mensilmente, ti tiene al passo coi tempi fornendoti via via tutte le prove emerse dalla letteratura scientifica. Che cosa imparerai seguendo questo corso FAD ECM Questo corso fornisce informazioni su tutti i farmaci attualmente utilizzati nel paziente con COVID-19 con indicazioni pratiche e una particolare attenzione agli aspetti di sicurezza oltre che a quelli di efficacia, con un occhio al futuro e cioè alle terapie in fase di sperimentazione mirate a contrastare l'accesso del coronavirus alle cellule.   A chi è dedicato questo corso FAD ECM Questo corso FAD ECM è dedicato a tutti gli operatori sanitari (tranne i medici che possono trovare questo stesso corso sulla piattaforma FADINMED, www.fadinmed.it) che sono stati coinvolti nella pandemia. Gli aspetti trattati nel corso possono infatti interessare tutti i profili professionali per la loro parte.   Che cosa comprende il corso FAD ECM Il corso FAD ECM comprende un dossier evidence based in cui vengono raccolte le prove emerse a oggi in letteratura scientifica sulle terapie anti COVID-19. Ogni affermazione è sostenuta da un riferimento bibliografico puntuale per poterne valutare la veridicità e approfondire l'argomento. Oltre al dossier è presente un questionario ECM randomizzato (con soglia di superamento al 75% delle risposte corrette) e un questionario di gradimento con possibilità anche di lasciare commenti in aperto sul corso FAD ECM.  
16-04-2021
A seguito del boom dell'e-commerce, grazie anche alla pandemia di COVID-19, sono sempre più gli addetti a vari settori che si occupano della preparazione, della spedizione e della consegna di pacchi e cibo. Si tratta di soggetti spesso poco tutelati, che pongono nuovi problemi per la loro sorveglianza sanitaria.Lungo tutta la filiera, dalla movimentazione dei pacchi nei magazzini, alla distribuzione su strada e per altri canali fino alla consegna a domicilio, bisogna agire in termini di prevenzione sanitaria e formazione oltre che di sorveglianza. Problemi analoghi hanno i tanti rider che consegnano il cibo e che hanno ancora minori tutele perché sovente non vengono neppure inquadrati con un contratto.Questo corso FAD vuole fornire le informazioni essenziali e i riferimenti di legge e di letteratura (con link diretti) per rimanere aggiornati su questi temi.  
08-04-2021
La pandemia da COVID-19 sta avendo un importante impatto sul benessere mentale di tutta la popolazione. La paura di ammalarsi, l’isolamento sociale e il cambiamento nelle abitudini quotidiane ha inevitabilmente generato stress e preoccupazione in tutti, ma in particolare nella donne gravide e nelle puerpere.Il corso prende in esame il tema del maternity blues e della depressione post parto alla luce dell'attuale pandemia da SARS-CoV-2.In particolare sono affrontati i seguenti temi:Che cos'è il maternity blues?Che cos'è la depressione perinatale?Come si fa diagnosi di depressione?Come si tratta la depressione post partum?E' possibile prevenire la depressione post partum?  
13-03-2021
La pandemia ha cambiato radicalmente i comportamenti da tenere in caso di primo soccorso per un incidente sul luogo di lavoro o anche nella vita quotidiana.Questo corso vuole fornire conoscenze e competenze sui cambiamenti delle procedure di primo soccorso per rispettare le misure anti SARS-CoV-2 attraverso le raccomandazioni delle più importanti società scientifiche italiane e internazionali.Tra gli argomenti trattati:le procedure di primo soccorsoi principi e le misure di protezione individuale del soccorritoreil kit di primo soccorsogli obblighi del datore di lavoro e del medico competentela gestione di alcune emergenze particolarmente frequenti e/o rilevanti
03-03-2021
L'Approccio Capacitante è un modo di relazionarsi con il paziente Alzheimer, ma utile anche con una popolazione più ampia di anziani fragili.Per capire un anziano disorientato e smemorato occorre andare oltre al significato delle parole, in quanto queste spesso sono "malate" e inappropriate a causa della demenza.L'Approccio Capacitante mira a facilitare la comunicazione stabilendo una relazione positiva e costruttiva tra anziano e operatore sanitario.IL CORSO E' IN OFFERTA A 20,00 EURO INVECE DI 30,00 EURO. PER VISUALIZZARE L'OFFERTA OCCORRE ACCEDERE ALLA PIATTAFORMA CON ID E PINObiettivi del corsoQuesto corso introduttivo realizzato sotto l'egida del Gruppo Anchise si pone tre obiettivi:spiegare che cos’è l’Approccio Capacitante;fornire informazioni sui corsi successivi  di approfondimento;portare a casa qualcosa di utile, di immediatamente applicabile.  A questo corso ne seguiranno altri tre di approfondimento:Alzheimer: Perché parlare e come parlare con una persona con demenzaAlzheimer: Come comunicare con una persona con demenzaAlzheimer: Strumenti e metodi per diventare operatore capacitante di primo livello (con rilascio dell'attestato a chi ha frequentato anche i corsi precedenti)Ciascun corso è autonomo e può essere effettuato in modo indipendente.
03-03-2021
L'Approccio Capacitante è un modo di relazionarsi con il paziente Alzheimer, ma utile per una popolazione più ampia di anziani fragili ricoverati in RSA oltre che in altri contesti familiari e sociali. Per capire un anziano disorientato e smemorato occorre andare oltre il significato delle singole parole, in quanto spesso sono parole malate, inappropriate a causa della demenza. L'Approccio Capacitante mira proprio a facilitare la comunicazione stabilendo una relazione positiva e costruttiva tra anziano e operatore sanitario. IL CORSO E' IN OFFERTA A 10,00 EURO INVECE DI 20,00 EURO. PER VISUALIZZARE L'OFFERTA OCCORRE ACCEDERE ALLA PIATTAFORMA CON ID E PIN Obiettivi del corso Il corso non eroga crediti ECM, si rivolge a tutte le persone coinvolte nell'assistenza alle persone con demenza: sia persone con competenze specifiche (assistensi sociali, operatori sociosanitari, musicoterapisti, arteterapisti, eccetera) sia i familiari, le badanti, i volontari e tutte le persone che offrono assistenza all'anziano smemorato e disorientato. Realizzato sotto l'egida del Gruppo Anchise, il corso si pone tre obiettivi: spiegare che cos’è l’Approccio Capacitante; fornire informazioni sui corsi successivi  di approfondimento; portare a casa qualcosa di utile, di immediatamente applicabile. A questo corso ne seguiranno altri tre di approfondimento: Alzheimer: Perché parlare, come parlare con una persona con demenza Alzheimer: Come comunicare con una persona con demenza Alzheimer: Come registrare una conversazione e diventare operatore capacitante di primo livello  
15-02-2021
Questo corso, rivolto ai dermatologi, fa parte integrante del progetto "Clicca il neo-LILT", il cui obiettivo è estendere il servizio "Clicca il neo" che combina una classica campagna informativa per la diagnosi precoce del melanoma con un sistema di invio di immagini tramite una app per una valutazione operativa preliminare che non sostituisce la diagnosi da parte di un medico esperto. Il progetto è coordinato dalla sede LILT di Bergamo in collaborazione con il CentroStudiGISED di Bergamo e con il coinvolgimento delle sedi LILT di Como, Milano, Vicenza e Benevento.Il corso prevede due moduli informativi (il primo sulla diagnostica differenziale e il riconoscimento di nevi e melanomi, il secondo sulla telemedicina) e da due moduli di esercitazioni con discussione di casi.Il corso è stato sviluppato per i dermatologi partecipanti al progetto di ricerca, ma è comunque accessibile a chi è interessato, previo acquisto.
05-02-2021
Le ondate pandemiche hanno sottoposto gli operatori sanitari a uno stress continuo in una situazione di difficile gestione, all'inizio anche per le poche conoscenze disponibili, quindi per i problemi di organizzazione e per il confrontarsi con una situazione del tutto nuova anche sul piano dei rapporti con il paziente e con i familiari. Questo corso affronta le manifestazioni del burnout, con particolare riferimento a quanto osservato durante la pandemia, analizza i fattori di rischio e la valutazione del rischio per il personale sanitario, le modalità di prevenzione e gestione dello stress e gli aspetti normativi.
27-01-2021
Perché seguire questo corso FAD ECM sulla vaccinazione anti COVID-19L'Istituto Nazionale per le Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani e il provider ECM Zadig hanno realizzato questo corso di formazione a distanza che affronta a 360° la vaccinazione anti COVID-19.Si parla delle nuove piattaforme vaccinali, dei vari tipi di vaccino anti COVID-19 in fase di sperimentazione o rilascio, del Piano strategico nazionale, del Programma dell'OMS, dell'importanza della vaccinovigilanza, dei problemi legati alla comunicazione. Per ogni vaccino in commercio è disponibile una scheda dettagliata con dati di efficacia e sicurezza. Il corso viene aggiornato ogni mese con i dati di letteratura scientifica e quelli normativi e il dossier aggiornato è sempre disponibile anche per chi ha superato il corso. Che cosa imparerai seguendo questo corsoIl corso FAD ECM, grazie a un dossier evidence based con riferimenti puntuali alla letteratura scientifica che via via esce sull'argomento, consente di seguire la situazione della vaccinazione anti COVID-19 acquisendo non solo importanti informazioni cliniche ma anche informazioni sulle modalità di comunicazione al fine di aumentare la sensibilità vaccinale. A chi è dedicato questo corsoQuesto corso FAD ECM è aperto a tutti gli operatori sanitari vista la rilevanza del tema, ed è un riferimento unico per rimanere aggiornati su un tema in continua evoluzione. Che cosa comprende il corsoIl corso FAD ECM comprende un ampio dossier che analizza i vaccini partendo dalla loro ideazione e realizzazione per giungere alla loro applicazione negli studi controllati e quindi sul campo, con particolare attenzione a efficacia e sicurezza. Le centinaia di voci bibliografiche disponibili arricchiscono le possibilità di approfondimento. Ogni affermazione è sostenuta infatti da un riferimento bibliografico. Oltre al dossier è presente un questionario ECM randomizzato con soglia di superamento al 75% delle risposte corrette) e un questionario di gradimento con possibilità anche di lasciare commenti in aperto sul corso FAD ECM.
21-01-2021
Il corso, accreditato dal CNF, analizza il tema della prevenzione della corruzione nelle Pubbliche Amministrazioni. In particolare il corso è centrato su: Il Piano Nazionale anticorruzione e i Piani triennali di prevenzione della corruzione e della trasparenza Le misure generali di prevenzione della corruzione Il responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza La trasparenza come strumento di prevenzione, controllo e partecipazioneIl diritto di accessoL'oggetto dell'accessoI soggetti coinvolti nell'accessoI limiti del diritto di accessoL'accesso civico e il diritto di accesso generalizzato.
19-01-2021
Il corso, accreditato dal CNF, tratta un argomento di previdenza forense e rientra quindi tra le materie obbligatorie. E' stata presa in esame la normativa generale sul riscatto di laurea e in particolare sono stati approfonditi i seguenti temi: La normativa di riferimento La retrodazione dell'iscrizione La contribuzione modulare volontaria L'esonero dal pagamento dei contributi minimi
19-01-2021
Il corso, accreditato dal CNF, tratta un argomento di previdenza forense e rientra quindi tra le materie obbligatorie. E' stata presa in esame la normativa generale e in particolare sono stati approfonditi i seguenti temi: La normativa di riferimento La retrodazione dell'iscrizione La contribuzione modulare volontaria L'esonero dal pagamento dei contributi minimi
01-01-2021
Questo corso, realizzato dall'Università di Foggia insieme al provider nazionale ECM Zadig è rivolto specificamente agli operatori che si occupano della codifica delle cause di morte utilizzando il software Iris.
01-01-2021
L'ABC della farmacovigilanza, realizzato dal Centro di Farmacovigilanza della Regione Veneto, fornisce le conoscenze di base della farmacovigilanza e i principi di questa disciplina. Questi gli argomenti trattati: Le tappe della farmacovigilanza La classificazione delle reazioni avverse I fattori predisponenti L'epidemiologia delle reazioni avverse Gli obiettivi e le metodologie della farmacovigilanza La segnalazione spontanea. Il corso è aperto solo agli operatori sanitari delle Regioni che hanno aderito all'iniziativa. Essendo stato completamente rinnovato, il corso può essere fatto anche da chi l'abbia già affrontato negli anni scorsi.
01-01-2021
Questo corso, realizzato da Zadig in collaborazione con l'Istituto Superiore di Sanità, affronta i rischi per la salute associati all'uso di piante.La crescente attenzione nei confronti dei prodotti a base di piante medicinali è attribuibile a diversi fattori. Da un lato una maggiore attenzione da parte del pubblico al benessere, oltre che alla salute, e dall’altro l’aumentata disponibilità di rimedi naturali reperibili in farmacie, erboristerie e nella grande distribuzione organizzata. Inoltre, le strategie di marketing e i messaggi pubblicitari provenienti dai mass media attribuiscono a questi prodotti numerose proprietà benefiche per la salute, sia fisica sia mentale, rendendoli attraenti per il pubblico.D’altra parte, è sempre più diffusa la tendenza all’automedicazione e la propensione all’utilizzo di rimedi provenienti dal mondo vegetale, spesso nell’errata convinzione che l’origine naturale sia garanzia di sicurezza. A livello di opinione pubblica e, talvolta, anche tra gli operatori sanitari, domina l’idea che le piante officinali siano sostanzialmente innocue e pertanto vengono abitualmente impiegate come forma di automedicazione, spesso senza informare il medico curante.La realtà dimostra che “sicuro” e “naturale” non sono sinonimi.Le piante officinali infatti contengono numerosi costituenti chimici, alcuni dei quali spesso devono ancora essere caratterizzati riguardo ai loro effetti. 
01-01-2021
La gestione del paziente con COVID-19 a domicilio è fondamentale non solo per il singolo malato ma anche per evitare che gli ospedali, specie in fase di ondata epidemica, abbiano troppi accessi inappropriati.Per questo motivo il provider ECM Zadig ha realizzato questo corso FAD sotto la supervisione scientifica del professor Fabrizio Pregliasco dell'Università di Milano, analizzando tutti gli aspetti che riguardano il riconoscimento, la diagnosi e la cura del paziente con infezione da SARS-CoV-2 al domicilio.
01-01-2021
L'Istituto Nazionale per le Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani e il provider ECM Zadig hanno realizzato questo corso di formazione a distanza che fornisce, con aggiornamenti continui e sempre disponibili, le informazioni accertate scientificamente su SARS-CoV-2 e COVID-19. Il corso FAD, primo del suo genere in Italia, affronta la storia della pandemia e fornisce informazioni evidence-based di qualità sulle caratteristiche del virus, sulla malattia che causa, sui test disponibili, sulla diagnosi, sulla gestione, sui farmaci disponibili, sui vaccini e sull'importanza di una corretta comunicazione/informazione.Grazie ai link inseriti nei materiali formativi è possibile anche sapere dove trovare aggiornamenti online in tempo reale sulla situazione della pandemia.
01-01-2021
 Il corso, realizzato dal Centro di farmacovigilanza della Regione Veneto, con la revisione dei materiali da parte dell'Istituto Superiore della Sanità per la parte relativa ai prodotti "naturali", spiega l'uso della piattaforma Vigifarmaco per la segnalazione di reazioni avverse da farmaco online e della piattaforma VigiErbe per la segnalazione di reazioni avverse da integratori alimentari, prodotti erboristici, preparazione galeniche magistrali, prodotti galenici officinali e altri prodotti di origine naturale. Il corso è aperto solo agli operatori sanitari delle Regioni che hanno aderito all'iniziativa. 
01-01-2021
Il medico competente ha un ruolo fondamentale nel tutelare la lavoratrice gravida, nell'illustrarle i suoi diritti e nel predisporre quanto necessario per rendere il luogo di lavoro a basso rischio in caso di gravidanza. Il corso fornisce i riferimenti legislativi e i consigli pratici da seguire.
15-12-2020
Questo corso fornisce le indicazioni per una corretta gestione delle lesioni da pressione, tema di grande interesse e attualità sia perché le lesioni da pressione sono sempre più frequenti essendo sempre più numerosi i pazienti anziani allettati, sia perché l'attuale pandemia da SARS-CoV-2 ha fatto emergere le lesioni da pressione al volto da utilizzo continuo e protratto nel tempo dei dispositivi di protezione individuale. Questo è il secondo corso del programma Novel learning che ambisce a unire i due filoni più importanti della medicina contemporanea e cioè l'evidence based medicine con la narrative medicine. Attraverso la sceneggiatura di una storia che si dipana ed esce dai confini della vita professionale, creando un'attesa rispetto a ciò che accadrà nelle puntate successive, si affrontano casi di pratica quotidiana, cimentandosi con le conoscenze della letteratura scientifica. Lo spunto viene dalle serie televisive mediche che sempre maggior successo hanno negli Stati Uniti e che sono state oggetto di articoli in letteratura scientifica. Infermieri e medici saranno i protagonisti di Novel learning, insieme ai loro pazienti.Al termine della prima serie avevamo lasciato Sofia, una tirocinante di scienze infermieristiche, in un momento cruciale della propria vita personale e lavorativa: sua sorella Lucrezia, impegnata in una battaglia ancora non vinta contro la leucemia, era collassata in casa da sola per un’infezione respiratoria associata a una grave anemia... E intanto arriva la pandemia da SARS-CoV-2 a cambiare le vite di tutti
02-07-2020
Genet è una rete di medici genetisti che propone una nuova sinergia tra le specialità cliniche, la genetica medica e di laboratorioLa presenza sempre più massiccia e trasversale della genetica medica e di laboratorio nella quotidianità ambulatoriale dei diversi specialisti impone un cambio di paradigma nell’affrontare i percorsi di diagnosi genetica dei propri pazienti.Vi è la necessità di conoscere e governare le nuove tecnologie di indagine del genoma (NGS), conoscere a fondo le potenzialità diagnostiche d i limiti per le forme rare e meno rare, l’estensione delle indagini alla famiglia, l’impostazione di follow-up mirati.Questi obiettivi si possono raggiungere solo se si realizza una maggiore collaborazione tra lo specialista di branca, lo specialista in genetica medica e gli specialisti di laboratorio, che è garanzia della appropriatezza del interno percorso.Tra gli obiettivi del network c'è la formazione specialistica e multidisciplinare sulla genetica. Questo è il primo corso FAD di Genet, dedicato alle patologie oculari su base genetica.
06-05-2020
Nelle gravidanze singole la gestazione dura in media 40 settimane, 280 giorni dal primo giorno dell'ultima mestruazione fino alla data presunta del parto. Il parto viene definito a termine quando cade tra la settimana 37+0 e la settimana 41+6, facendo riferimento a tre diverse epoche, per cui il “parto a termine precoce, early term” si verifica dalla settimana 37 alla 38+6, il “parto a termine, full term” dalla settimana 39 alla 40+6 e il “parto a termine tardivo, late term” dalla settimana 41 alla 41+6. La gravidanza a termine tardivo (late term), oggetto di questo corso, se non complicata, è da considerarsi una gravidanza a basso rischio ostetrico, ma ha comunque un rischio più elevato rispetto alla gravidanza a termine precoce o quella a termine, tanto da richiedere un’assistenza non solo ostetrica.Il corso si concentra sull'assistenza ostetrica nella gravidanza late term e in particolare cerca di rispondere ai quesiti: Come si classifica la gravidanza a termine? Quali sono eziologia e fattori di rischio del fenomeno? Quali i rischi? Qual è la gestione più comune della gravidanza dopo la 41° settimana? Come va gestita la condotta d’attesa Esistono metodi naturali alternativi all’induzione farmacologica? Quali informazioni è bene offrire alle gestanti? Come promuovere una positiva esperienza di travaglio e parto? Il corso fornisce le risposte evidence based a queste e altre domande.
24-04-2020
Il corso, accreditato dal CNF, tratta un argomento di previdenza forense e rientra quindi tra le materie obbligatorie.E' stata presa in esame la normativa generale e in particolare sono stati approfonditi i seguenti temi:Il congedo di maternitàIl congedo di paternitàI congedi parentaliIl divieto di licenziamento della lavoratrice madre, le dimissioni e il diritto al rientro
20-03-2020
Gli operatori sanitari che operano sul campo durante la pandemia da COVID-19 sono esposti a un alto rischio di contagio se non utilizzano correttamente i dispositivi di protezione individuale che devono peraltro essere sempre a loro disposizione, come purtroppo non è stato in tempi recenti. I dispositivi vanno conosciuti e vanno indossati e successivamente tolti secondo un ordine prestabilito e con manovre che devono essere sempre rispettate per ridurre al minimo il rischio di contagio. Questo corso fornisce le linee guida degli ECDC per la vestizione e svestizione del personale sanitario e indica anche una serie di video che spiegano come utilizzare correttamente i DPI.
04-03-2020
Gli agenti chimici sono di comune uso nell'industria e non solo o non tanto quella specificamente chimica, basti pensare all'industria tessile, a quella automobilistica, a quella alimentare, a quella dell’informatica, solo per fare qualche esempio.Tra questi alcuni sono pericolosi per la salute e richiedono quindi il rispetto di tutte le norme vigenti e la loro sostituzione con alternative meno pericolose in acuto e in cronico. Il corso fornisce gli elementi di base per la prevenzione e la sorveglianza sanitaria legate a questi prodotti nocivi che coinvolgono il medico competente sia nell'operatività quotidiana sia nella formazione puntuale e ricorrente del personale impiegato.
24-02-2020
C'è una vera e propria epidemia di sigarette elettroniche, specie tra i giovani. Dati statunitensi indicano in un solo anno (dal 2018 al 2019) il raddoppio degli utilizzatori nelle fasce d'età meno protette, dati italiani parlano di oltre 900.000 utilizzatori di qualunque età. Questa diffusione a macchia d'olio impone di avere informazioni più precise e attendibili sugli eventuali danni alla salute delle sigarette elettroniche. In letteratura scientifica sono stati pubblicati i primi lavori che dimostrano i problemi di sicurezza. A questi si aggiunge il rischio che i giovani svapatori (l'uso della sigaretta elettronica è detto "svapare" e non "fumare") passino più facilmente poi al fumo di sigaretta tradizionale. Ancora, quali sono i rischi del fumo passivo delle sigarette elettroniche? E infine è vero che le sigarette elettroniche potrebbero essere utili per smettere di fumare? Questo corso di formazione, il primo in assoluto del suo genere, vuole spiegare che cosa sono le sigarette elettroniche, come sono costituite, quali rischi comportano per la salute, fornendo agli operatori sanitari gli elementi adeguati per poter dare consigli appropriati ed evidence-based a chi le utilizza.
17-02-2020
Perché è importante l'igiene delle mani?I Centers for Disease Control and Prevention di Atlanta e l’Organizzazione mondiale della sanità hanno definito l’igiene delle mani la procedura più semplice, più economica e più efficace per ridurre il rischio di infezioni in quanto evita che i germi si trasmettano da un soggetto a un altro. Ciò vale anche per l'infezione da nuovo coronavirus.Le mani sono il principale veicolo di trasmissione delle infezioni. Dalle mani non lavate, i germi possono entrare nell’organismo in modo diretto perché si portando le mani alla bocca, agli occhi o nel naso oppure in modo indiretto perché si toccano gli alimenti con le mani sporche e poi si mangia. Secondo quanto emerge dagli studi una corretta igiene delle mani può ridurre:il numero di casi di diarrea nella popolazione generale (23-40%);i casi di malattia diarroica nelle persone con sistema immunitario indebolito (circa il 58%);i casi di malattie respiratorie nella popolazione generale (16-21%);le assenze da scuola a causa di malattie gastrointestinali (29-57%);l’incidenza di infezioni correlate all’assistenza (circa il 30%).L’igiene delle mani non solo è una pratica efficace per prevenire le infezioni ma è utile anche per contrastare il fenomeno dell’antibiotico-resistenza. Riducendo il rischio di infezione, infatti, si riduce di conseguenza anche la prescrizione e quindi l’uso di antibiotici in maniera inappropriata.
04-02-2020
Il lavoro agile (o smart working) è una modalità di esecuzione del rapporto di lavoro subordinato caratterizzato dall’assenza di vincoli orari o spaziali e un’organizzazione per fasi, cicli e obiettivi, stabilita mediante accordo tra dipendente e datore di lavoro; una modalità che aiuta il lavoratore a conciliare i tempi di vita e lavoro e, al contempo, favorire la crescita della sua produttività.Ai lavoratori agili viene garantita la parità di trattamento - economico e normativo - rispetto ai loro colleghi che eseguono la prestazione con modalità ordinarie. È, quindi, prevista la loro tutela in caso di infortuni e malattie professionali, secondo le modalità illustrate dall’INAIL nella Circolare n. 48/2017.
17-01-2020
MATERIA OBBLIGATORIA Il corso, accreditato dal CNF, prende in esame l'iscrizione all'Albo degli avvocati e agli elenchi speciali. In particolare, vengono analizzati i seguenti punti: L'iscrizione all'Albo L'Albo ordinario degli avvocati Il Registro dei praticanti L'Elenco degli avvocati degli enti pubblici Gli avvocati comunitari stabiliti L'Elenco degli avvocati specialisti L'Albo dei Cassazionisti L'Elenco dei professori Le associazioni tra avvocati e multidisciplinari
17-01-2020
MATERIA OBBLIGATORIAIl corso, accreditato dal CNF, prende in esame l'iscrizione all'Albo degli avvocati e agli elenchi speciali. In particolare, vengono analizzati i seguenti punti: L'iscrizione all'AlboL'Albo ordinario degli avvocatiIl Registro dei praticantiL'Elenco degli avvocati degli enti pubbliciGli avvocati comunitari stabilitiL'Elenco degli avvocati specialistiL'Albo dei CassazionistiL'Elenco dei professoriLe associazioni tra avvocati e multidisciplinari
15-01-2020
L’intossicazione da farmaco (accidentale o intenzionale a scopo di suicidio) è un evento non raro che può comportare importanti conseguenze in termini di salute.  Il sovradosaggio (overdose) di un farmaco può derivare da molti fattori, gran parte dei quali sono prevenibili.La raccolta delle informazioni sul farmaco ingerito deve essere approfondita per valutare il rischio reale e mettere in atto il trattamento più adeguato.Questo corso FAD ECM risponde a molte domande sull'intossicazione da farmaco, fornendo risposte di immediata applicabilità su:quali sono i farmaci più spesso causa di intossicazionequali esami vanno richiesticome va gestito il paziente con un'intossicazione da farmaco (ha ancora senso la lavanda gastrica? è vero che bisogna subito far prendere del latte?)quali sono gli antidoti utilizzabilidove sono e come si possono contattare i centri antiveleni
15-01-2020
La somministrazione di farmaci in gravidanza è in crescita, soprattutto a causa dell’aumento di patologie croniche nelle donne gravide. A fronte di questo aumento d’uso, c’è ancora oggi molta incertezza sui farmaci più appropriati e sicuri da prescrivere durante la gestazione.Questo può portare a non somministrare alla donna medicinali dei quali invece avrebbe bisogno. Sono lontani i tempi della talidomide, ma occorre trovare un giusto equilibrio tra cautela ed efficacia.Ecco alcune domande che trovano risposta in questo corso grazie ai dati pubblicati in letteratura:    Dare o non dare un farmaco in gravidanza?    Quali caratteristiche del farmaco ne determinano il passaggio al feto?    Quali farmaci sono sicuri e quali devono essere evitati?    Quali vaccini prescrivere in gravidanza?    I trattamenti a base di erbe sono sicuri in gravidanza? E quelli cosmetici?
15-01-2020
 Un bambino su due riceve un farmaco nell'arco di un anno, per lo più si tratta di medicine per l’apparato respiratorio o antibiotici. Spesso però queste terapie si accompagnano a reazioni avverse, che devono essere riconosciute per tempo e segnalate alla Rete nazionale di farmacovigilanza. Molte di queste reazioni avverse sono legate al meccanismo dei farmaci e sono largamente prevedibili adottando opportune precauzioni. L’allergia ai farmaci è un rischio reale, ma spesso sovrastimato a causa della notevole sensibilità della cute nel bambino. Particolare attenzione bisogna porre anche agli eccipienti inseriti nelle formulazioni.Il corso fornisce risposte alle seguenti domande:Quanto sono frequenti le reazioni avverse da farmaco nel bambino?Quali sono le differenze tra bambino e adulto in termini di farmacocinetica e farmacodinamica?Quali sono le reazioni avverse più frequenti e rilevanti in età pediatrica?Quali farmaci danno più spesso reazioni avverse nel bambino?Come prevenire le reazioni avverse da farmaco o vaccino?Come gestire una reazione avversa da farmaco o vaccino, specie se grave?Come segnalare la reazione avversa osservata?
15-01-2020
Si è oggi di fronte a una vera e propria epidemia di uso di farmaci nell'anziano. Dati italiani (AIFA) indicano che la prevalenza d'uso dei farmaci passa dal 45% negli adulti a oltre il 95% sopra i 75 anni d'età, ovvero quasi tutti gli anziani prendono quotidanamente farmaci. I consumi dicono che in media ogni anziano prende più di tre farmaci al giorno. E alto è il numero di eventi avversi e di reazioni crociate dovute a questa politerapia.Quali sono i farmaci più usati nell'anziano?Come facilitare l'aderenza al trattamento?Come va gestita una politerapia?Si può evitare la cascata prescrittiva?Quali sono i rischi di un sovra o sottotrattamento?Quali sono i farmaci da evitare nell'anziano?Quali sono i farmaci che possono essere somministrati con tranquillità nell'anziano?Il corso offre risposta a queste e molte altre domande.
15-01-2020
L’Organizzazione mondiale della sanità raccomanda l'allattamento al seno esclusivo per i primi 6 mesi. Nella maggior parte dei casi tale raccomandazione rimane valida anche quando la mamma deve assumere una terapia, sono pochi infatti i farmaci controindicati in modo assoluto durante l'allattamento. Ogni volta occorre comunque valutare:l’utilità del farmaco per la mammagli effetti potenziali del farmaco sulla produzione di lattela quantità di farmaco escreta nel latte maternol’assorbimento per via orale da parte del neonatoil rischio potenziale di eventi negativi per il neonatol’età del bambino.Il corso risponde a molte domande, fornendo risposte di immediata applicabilità clinica su:le indicazioni generali riguardo alla somministrazione dei farmaci nell'allattamentole caratteristiche del farmaco che ne determinano il passaggio nel latte maternoil momento opportuno per somministrare i farmaci galattogoghii farmaci che si possono usare nei principali disturbi mammari legati all'allattamentole situazioni più comuni di trattamento farmacologico durante l’allattamentoi metodi contraccettivi raccomandati in allattamentole indicazioni riguardo alle sostanze da abuso nell'allattamentole principali fonti di informazione per gli operatori sanitari.
15-01-2020
Il corso, realizzato dal Centro di farmacovigilanza della Regione Veneto, fornisce tutti i consigli per gestire correttamente le schede di Vigifarmaco e procedere alla risoluzione dei problemi. Il corso è aperto solo agli operatori sanitari delle Regioni che hanno aderito all'iniziativa.
15-01-2020
Il corso, realizzato dal Centro di Farmacovigilanza della Regione Veneto, riprende l'elenco delle FAQ dell'AIFA spiegandole con esempi pratici per agevolare il lavoro a chi deve gestire le segnalazioni della Rete nazionale di farmacovigilanza. Il corso affronta tutte le situazioni, offrendo la soluzione nei vari casi prospettati. Il corso è aperto solo agli operatori sanitari delle Regioni che hanno aderito all'iniziativa.
15-01-2020
Il corso, realizzato dal Centro di farmacovigilanza della Regione Veneto, affronta la terminologia MedDRA (Medical Dictionary for Regulatory Activities) utilizzata durante tutto il processo regolatorio, dal pre-marketing al post-marketing, per l’inserimento e il trasferimento dei dati, per la loro analisi e per le presentazioni. Questo corso insegna a usare la terminologia MedDRA e a risolvere i problemi di codifica e di analisi dei dati.  Il corso è aperto solo agli operatori sanitari delle Regioni che hanno aderito all'iniziativa.    
15-01-2020
La violenza sul luogo di lavoro rappresenta una criticità con un impatto notevole in vari comparti, in quanto è in grado di compromettere la salute (fisica e psicologica), la sicurezza o il benessere di un individuo.Secondo l'European Working Conditions Survey, il 6% dei lavoratori europei afferma di essere stato vittima di violenza da parte di colleghi (4%) o di terzi (2%) sul posto di lavoro. Per quanto riguarda il settore lavorativo, il rischio di subire minacce o violenza è massimo (12-14%) per i lavoratori della sanità e dell’istruzione, seguiti da quelli della pubblica amministrazione e della difesa, da quelli dei trasporti e delle comunicazioni e ancora dai lavoratori delle settore alberghiero e della ristorazione.Aperto a tutti gli operatori sanitari, il corso attraverso tre casi esamina e commenta il tema della violenza sul luogo di lavoro in diverse situazioni.
15-01-2020
Il corso fornisce le informazioni mirate all'assistenza ostetrica al neonato.  in maniera pratica e puntuale, in base alle prove emerse in letteratura scientifica, si hanno a disposizione le raccomandazioni e i consigli da adottare nell'attività quotidiana. Si può trovare risposta a questa e ad altre domande: Qual è l’adattamento neonatale alla vita extrauterina? Quali sono gli elementi da valutare nelle prime due ore di vita del neonato? Che cosa prevede l’assistenza ostetrica nei primi giorni di vita? Quali sono gli screening raccomandati?
15-01-2020
Negli ultimi venti anni la frequenza del parto cesareo è molto aumentata in Italia: si è passati dall’11,2% sul totale dei parti nel 1980 al 34,2% nel 2015. Tale dato è preoccupante soprattutto se si considera che secondo l'OMS le nascite con taglio cesareo non dovrebbero superare il 10-15%. Le donne con pregresso taglio cesareo contribuiscono ampiamente all'aumento dell'incidenza dei tagli cesarei. Per ridurre il tasso dei cesarei occorre quindi saper valutare rischi e benefici di un travaglio di prova e del parto per via vaginale dopo un precedente cesareo. Quali sono le indicazioni? Quali sono i rischi? Quali i benefici? Che cosa occorre dire alla donna e quando bisogna iniziare a parlarle delle possibilità di nascita per via vaginale? Quale counselling bisogna adottare per una scelta consapevole? Il corso fornisce le risposte evidence based a queste e altre domande.
15-01-2020
Le disfunzioni del pavimento pelvico nella donna sono più frequenti di quanto si pensi, molto è legato al fatto che c'è una difficoltà di base da parte della paziente a riferire il disturbo, ciò per vari motivi tra cui scarsa conoscenza delle possibilità terapeutiche, imbarazzo, senso di impotenza, inibizione culturale e convinzione che questi disturbi siano una normale conseguenza del parto vaginale e dell’invecchiamento.Il corso risponde in maniera esauriente ed evidence based alle seguenti domande: Quali sono le disfunzioni del pavimento pelvico femminile? Quali sono i fattori di rischio? Come si valuta il pavimento pelvico? Quale deve essere l’assistenza ostetrica per la cura del pavimento pelvico? Come va assistita la donna in puerperio? In che cosa consiste la ginnastica del pavimento pelvico?
15-01-2020
I dati epidemiologici più recenti indicano che l’incidenza della TBC è globalmente in calo, sebbene la diminuzione non sia tale da raggiungere gli obiettivi fissati dalla Strategia End TBC dell’OMS volta a eliminare la malattia.Nel 2017 in Italia sono stati notificati 3.944 casi di TBC, corrispondenti a un’incidenza di 6,5/100.000 abitanti, in leggero calo rispetto agli ultimi 10 anni. Dal 2012 al 2016 in Italia il tasso di notifica della TBC è diminuito in media dell’1,8% all’anno.La tubercolosi continua comunque a rappresentare un fardello notevole sia per numero di casi sia di mortalitàIl corso risponde a molte domande sulla tubercolosi, fornendo risposte di immediata applicabilità clinica su:Qual è la situazione attuale della TBC in Italia?Come si trasmette la tubercolosi?Quali sono le manifestazioni cliniche?Quali sono i test di screening e diagnostici?Come gestire la TBC attiva? E quella latente?Sono previsti interventi di sanità pubblica?
15-01-2020
Nell’Unione europea, ogni anno, si stimano 25 mila morti per infezioni causate da batteri resistenti agli antimicrobici. Nei prossimi 35 anni si ipotizza che, a livello mondiale, il numero di persone morte prematuramente a causa della resistenza agli agenti antimicrobici sarà di 300 milioni (10 milioni di decessi all’anno fino al 2050).Tra i fattori più importanti correlati alla crescita delle multiresistenze, si evidenziano le prescrizioni inappropriate e l’abuso da parte della popolazione. Per arginare il fenomeno, è fondamentale quindi il ruolo dei medici nel fornire informazioni corrette sull'uso consapevole degli antibiotici.Il corso, realizzato insieme all'Ordine dei Medici di Milano, approfondisce il tema della multiresistenza agli antibiotici, fornendo le risposte a queste e altre domande:     Quali sono i patogeni considerati prioritari dall'OMS per lo sviluppo di nuovi antibiotici?    Perché il trattamento di alcune infezioni da Gram negativi è problematica?    Perché è importante l'igiene delle mani?    Quali sono i numeri sulle batteriemie in Italia?    Quali sono i meccanismi dell'antibioticoresistenza?    Come si trattano le infezioni da Gram positivi resistenti?    Quali raccomandazioni dare ai pazienti per un uso appropriato degli antibiotici?
05-01-2020
MATERIA OBBLIGATORIAIl corso, accreditato dal CNF, analizza e commenta, alla luce della più recente giurisprudenza, le principali fonti normative e gli articoli del Codice Deontologico che prendono in esame la pubblicità e le informazioni pubbliche relative agli studi legali. In particolare, si prendono in esame: Art. 10 Legge n. 247 del 31 dicembre 2012 (Nuova disciplina dell’ordinamento della professione forense) – Informazioni sull’esercizio della professione Art. 17 Codice Deontologico – Informazione sull’esercizio dell’attività professionale Art. 35 Codice Deontologico – Dovere di corretta informazione Art. 37 Codice Deontologico – Divieto di accaparramento di clientela Art. 2 Decreto Legge 4 luglio 2006 n. 223 (Disposizioni urgenti per il rilancio economico e sociale, per il contenimento e la razionalizzazione della spesa pubblica, nonché interventi in materia di entrate e di contrasto all’evasione fiscale) - Disposizioni urgenti per la tutela della concorrenza nel settore dei serviziprofessionali Art. 4 D.P.R. n. 137 del 7 agosto 2012 (Regolamento recante riforma degli ordinamenti professionali) – Libera concorrenza e pubblicità informativaIl corso eroga 2 crediti formativi di cui 1 credito formativo valido per le materie obbligatorie.  
05-01-2020
Il corso, accreditato dal CNF, prende in esame i seguenti temi relativi al risarcimento del danno non patrimoniale: Dalla tipicità all’apertura della fattispecie Unitarietà e omnicomprensività del danno non patrimoniale: le sentenze della Cassazione del 2008 e del 2018 Il catalogo dei danni non patrimoniali risarcibili Il danno da morte I danni punitivi  
05-01-2020
Il corso, accreditato dal CNF, prende in esame i seguenti temi relativi al risarcimento del danno non patrimoniale: Dalla tipicità all’apertura della fattispecie Unitarietà e omnicomprensività del danno non patrimoniale: le sentenze della Cassazione del 2008 e del 2018 Il catalogo dei danni non patrimoniali risarcibili Il danno da morte I danni punitivi